Perché iniziare una terapia?

Può accadere di sentirsi sbagliati, fuori luogo, di avvertire un malessere difficile da raccontare o condividere, di attraversare momenti di incertezza, paura, ansia.

La crisi del nostro contesto sociale inoltre non agevola il quadro, aggiungendo spesso incertezza per il futuro e sensazioni di instabilità.

Si può avere la sensazione di non riuscire a tenere insieme la nostra vita e di non viverla pienamente.

Tutto ciò può peraltro avere importante risvolti sulla vita sessuale, complicandola o rendendola impossibile.

Un percorso analitico può aiutare a scoprire o riscoprire il proprio mondo interno, alla ricerca di una armonia tra i propri ritmi e quelli frenetici della vita quotidiana. Si punta a un miglioramento e a una evoluzione del proprio Sé.

È molto importante capire e comprendere il rapporto che ciascuno di noi ha con se stesso, con le persone significative della propria vita e con il contesto circostante.

La terapia mira a:
      • accettare se stessi
      • conoscere più a fondo se stessi e le proprie dinamiche
      • superare fasi di stallo
      • superare problematiche di natura sessuale
      • ritrovare la felicità
      • dipanare vari dubbi
      • uscire da una crisi temporanea
      • liberarsi da livelli eccessivi di ansia, da paure, da pensieri pervasivi...
      • ristabilire una buona stima di sé
      • ritrovare la fiducia in se stessi e negli altri
      • migliorare il proprio carattere
      • liberarsi da dipendenze con o senza sostanze
      • superare eventi traumatici della vita
      • affrontare al meglio i vari cambiamenti
      • gestire i conflitti, la rabbia e l'aggressività